Torna su

Cos'è il Softair?

Il Soft air (definito anche come tiro tattico sportivo)   è una attività ludico-sportiva basata su tattiche militari.

Per la pratica di tale attività vengono utilizzate delle riproduzioni di armi da fuoco, dette “air soft gun” : A.S.G.

È caratterizzato da una grande varietà di giochi diversi che spaziano da un approccio meramente ludico ad un approccio di tipo sportivo; spesso vengono svolte delle sessioni di soft air nelle esercitazioni militari e paramilitari, nell'ambito del team building,  e della formazione aziendale.

 

Image FORUM

 

Le Regole:

La particolarità di questo gioco è l'essere basato completamente sulla correttezza del singolo giocatore, dato che non esiste alcun modo per provare oggettivamente che l'avversario sia stato colpito o meno: è dovere del giocatore, nel momento in cui avverte l'impatto del pallino avversario, alzare la mano, smettere di sparare e gridare colpito (autodichiarazione) e quindi abbandonare l'area di gioco, evitando di collaborare e comunicare in alcun modo con i propri compagni ancora impegnati nell'azione.

Chi agisce disonestamente viene ironicamente definito Highlander (dal famoso film basato sulle vicende degli scozzesi immortali) e una volta individuato può essere espulso dal gioco o, nei casi più gravi, dall'Associazione di appartenenza.

Le partite possono avere obiettivi diversi , ecco alcuni esempi:

  • Cattura la bandiera o postazione avversaria
  • Attaccanti contro Difensori: viene posta una bandiera obiettivo, la difesa vince se l'attacco non conquista la bandiera entro un tempo limite prefissato o se tutti gli operatori di una delle 2 squadre vengono neutralizzati vince la squadra nemica.
  • Doppio Attacco/Difesa: con due Bandiere, vince chi cattura la bandiera nemica e la riporta al proprio campo
  • Deathmatch a squadre, in cui vince chi elimina tutta la squadra avversaria
  • Liberazione di un prigioniero
  • Oppure possono essere anche organizzati scenari che riproducano azioni reali della storia militare, o immaginarie azioni di forze speciali...non c’è limite alla fantasia nel creare obiettivi sempre più entusiasmanti.

 

Equipaggiamento:

Il Soft air prevede l'uso di protezioni adeguate sia per il viso che per il corpo per  impedire che i colpi delle ASG possano causare ferite e poichè si tratta pur sempre di uno sport in ambiente aperto, è sempre necessario il rispetto di norme di sicurezza basilari come appunto l’uso delle protezioni e della sicura delle ASG (quando non in gioco), il tiro solo da distanza superiore ai 9-10 metri , la massima attenzione negli spostamenti , e l’uso costante del buonsenso!

Le Air Soft Gun (letteralmente dall'inglese "Arma ad Aria Compressa") sono repliche più o meno fedeli di armi leggere, principalmente da guerra, che proiettano pallini sferici a distanze variabili ; il meccanismo di funzionamento può essere a base di:

  • CO2 ( cioè in cui il pallino è sparato dalla rapida decompressione del gas)
  • Elettrico (cioè dove il pallino è sparato da un motore alimentato da un'apposita batteria di voltaggio variabile)
  • Molla (cioè dove è una molla a sparare il pallino)
  • I colpi o comunemente detti “pallini” sono in plastica biodegradabile e le repliche devono rispettare  0,99 joule di energia (limite imposto dalla Legge per le "armi giocattolo") .

 

A parte le protezioni facciali e una ASG, viene utilizzata un'attrezzatura di base, composta in genere da:

  • uno o più caricatori per l'arma, e relativi pallini
  • una tuta mimetica
  • scarponi da montagna o anfibi
  • un gilet tattico per portare in modo pratico l'equipaggiamento
  • A questa attrezzatura base, i giocatori più esperti spesso aggiungono attrezzature più avanzate per aumentare l’efficacia operativa e la simulazione.

 

I campi da gioco:

I campi da gioco possono essere di qualsiasi tipo: boschivi, sabbiosi, innevati, urbani (ma sempre in aree specifiche), utilizzati in qualsiasi ora e con ogni tempo.

Il proprietario del campo da gioco può essere: un privato o un ente pubblico.

Nel caso del privato, basta una semplice richiesta scritta con la quale autorizzi il club a usufruire dei suoi terreni; deve però essere sempre informata la più vicina stazione dei Carabinieri o della Polizia.

Nel caso in cui il terreno appartenesse a un ente pubblico, va fatta richiesta scritta all'ente stesso e va informata la più vicina caserma dei Carabinieri o della Polizia. Quest'ultimo accorgimento di solito viene comunque adottato anche nel caso in cui l'incontro avvenga in una zona privata di cui il club di soft air stesso sia proprietario; le comunicazioni vanno inoltrate all'Ufficio Relazioni con il pubblico della locale Questura, che ha esclusiva competenza in materia di ordine pubblico.

È necessario anche segnalare la zona in cui si svolgeranno i giochi con degli opportuni avvisi che spieghino cosa sta avvenendo, in modo da non allarmare inutilmente eventuali passanti.

Ovviamente, se non sicuro in notturna e in diurna, il campo non potrà essere utilizzato.

Il mancato rispetto delle suddette procedure rende i giocatori  degli “ abusivi” a tutti gli effetti, passibili di denunce dal procurato allarme alla violazione di proprietà.

E’ importante pensare alla sicurezza e alla legalità prima ancora che al divertimento!!!

 

Il Softair in Italia:

In Italia è presente nei settori sportivi ufficiali di alcuni enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI , nonostante ciò il softair non è uno sport riconosciuto dal CONI .

Le singole associazioni, se perseguono gli stessi obiettivi del CONI, possono comunque iscriversi al CONI risultando pertanto regolarmente iscritte al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche.

Negli anni novanta del XX secolo sono nati vari enti di coordinamento nazionali o regionali ed associazioni come la Federazione Italiana Soft Air (F.I.S.A.), l'Associazione Sportiva Nazionale War Games (A.S.N.W.G.), i Gruppi Autonomi Softair (G.A.S.) e diversi altri comitati regionali e nazionali, che hanno contribuito a diffondere il gioco su tutto il territorio nazionale con la costituzione di numerosi club o associazioni (ad oggi se ne contano più di 600 su tutto il territorio ).

Ogni anno si svolgono numerosi tornei e campionati in tutta Italia, e alcuni eventi internazionali, alcuni di questi tornei possono arrivare alle 48 ore consecutive di gioco.

Contrariamente a quanto si possa pensare, se svolto con disciplina e rispetto, il softair risulta un’attività formativa che stimola al rispetto delle norme ,dell’ambiente e ,del prossimo , facendo leva sullo spirito di squadra ,sulla collaborazione e la non violenza.

Divertimento ,attività fisica e socializzazione sono i principali obiettivi di questo sport.